Il metodo comunemente adottato da chi insegna materie plastiche e scultura, prevede come primo passo obbligatorio un certo periodo di tempo dedicato al disegno, allo studio delle proporzioni, allo scopo di stimolare e familiarizzarsi con le forme ad uno stadio bidimensionale, considerato piu’ semplice rispetto alle tre dimensioni. E’ mia esperienza vissuta concretamente, che ne un metodo universale ne una tecnica possano considerarsi valide se non si adattano all’allievo. Tutto dipende da chi si accinge a voler apprendere,ma soprattutto a voler scoprire dentro se’, il linguaggio piu’sentito proprio, perche’l’interiorita’ si concretizzi.